Ri-Sport diversamente insieme…in Villa Rossi: una festa riuscita!!!!Versione stampabile


immagine sinistra

Eh sì, non c'è che dire, è riuscita proprio bene. Stiamo parlando di Diversamente insieme, la manifestazione di sport paralimpici che si è tenuta sabato 22 a Sestri Ponente in Villa Rossi. Ma andiamo con ordine.
Diciamo subito che, nonostante un tempo meteorologico che non vuole ancora abbandonare i freddi e le piogge invernali, il pomeriggio del 22 un bel sole rallegrava Sestri Ponente e la Villa Rossi, vero polmone verde di quella circoscrizione. Ebbene, intorno alle 15 si è dato fuoco alle polveri e per un po' di ore la piazza centrale della villa è diventata centro sportivo e di aggregazione in un interessante esperimento di integrazione fra normodotati e atleti diversamente abili. Infatti tutt'intorno alla pista da ballo posizionata al centro della piazza stessa, sono stati allestiti degli spazi dove si poteva provare a fare un assaggio di diverse discipline sportive senza differenziazioni dovute all'handicap. Da una parte potevi sentirti Bruce Lee provando qualche mossa di Judo o karate insieme agli istruttori dei locali circoli di arti marziali, un po' più in là trovavi gli arcieri e potevi cimentarti nel tentare di centrare il bersaglio con archi e frecce regolamentari. Ancora, a breve distanza si poteva provare l'emozione della pallacanestro tentando di infilare un pallone nel classico canestro del basket.

Era divertente osservare Maurizio Lo Bartolo, non vedente, maestro di arti marziali, insegnare i primissimi trucchi del mestiere a degli interessatissimi bambini ed anche a qualche genitore, lì convenuto.
Nell'angolo del tiro con l'arco si continuava a tirare frecce sperando di colpire il bersaglio nel vano tentativo di emulare Robin Hood mentre i canestri del basket ricordavano Meneghin o Magic Johnson.
Ma forse la cosa più spettacolare è stata la danza. Sulla pista da ballo si sono avvicendati ballerini ‘nomali' e danzatrici non vedenti, e con tutti ci sono state belle e forti emozioni.
Fra polke, mazurche, tanghi, pizziche ed altro è stato un gran bello spettacolo al quale si è aggiunto un pizzico di oriente portato da due belle danzatrici del ventre.
Focaccia e pizza per tutti con contorno di bella musica hanno concluso degnamente questa giornata.
C'è una morale in tutto ciò? Diciamo che le feste non hanno bisogno di morali per riuscire bene, tuttavia pensiamo che una conclusione si possa trarre. Infatti la cosa che ha caratterizzato maggiormente questa giornata è stata la varietà di esperienze ivi portate da atleti normodotati e sportivi diversamente abili. Una diversità che è stata la ricchezza della manifestazione e certamente non ha impedito ma anzi ha favorito lo stare insieme. In questo senso il titolo dell'incontro è stato profetico sottolineando l'importanza di una reale integrazione che però non mortifichi le peculiarità di ciascuno di noi, esaltandone invece i possibili arricchimenti reciproci culturali, sportivi e soprattutto umani. E.C.





11/07/2013
facebook logo

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Ottobre  >>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico